Ronchi e Bianchi i più veloci ad una Cittiglio-Vararo da edizione speciale

Condividi
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares

Edizione speciale per la 47ª Cittiglio-Vararo, la famosissima corsa in salita intitolata alla memoria di Mauro e Severino Traversi.

La particolarità di questa edizione è stata quella del ritorno alle origini, con un percorso di 8 km disegnato esclusivamente su sentieri off-road. In pratica la gara ha ripreso la traccia di quella che era nata anni fa come Sti-Varée ed è tornata a corrersi anche nella sua veste primordiale negli scorsi due anni, come antipasto alla gara classica.

La novità di quest’anno era la versione a cronometro, introdotta per mantenere il distanziamento sociale nella lotta alla pandemia.

Mentre l’anno passato si era corso in condizione estremamente proibitive, sotto un’acquazzone divenuto a metà gara una intensa grandinata, che aveva messo ancor più alla prova la tenuta degli atleti, quest’anno il meteo è stato clemente e ha regalato una giornata perfetta per apprezzare i panorami dal balcone di Vararo.

Luca Ronchi il più veloce sui sentieri di gara

Per quanto riguarda l’aspetto prettamente agonistico, ad aggiudicarsi la gara è stato Luca Ronchi (Sport Project VCO), giunto all’arrivo nel piccolo abitato di Vararo in 40’18”. Alle sue spalle, attardato di 28″, Simone Paredi (ASD Atletica Pidaggia 1528) che ha preceduto Filippo Ba del Gruppo Alpinistico Vertovese (40’54”). Quarto e quinto, staccati di soli 2 secondi, Giuseppe e Manuel Molteni.

La mamma volante ancora a segno

Si conferma imbattibile in questa edizione del Grand Prix delle Montagne Varesine Ilaria Bianchi. L’olgiatese, sempre a segno nelle precedenti tre tappe del circuito, si è confermata scalatrice di livello aggiudicandosi anche questa quarta gara.

La portacolori de La Recastello Radici ha trionfato con un tempo di 48’43”, sedicesima assoluta e, come detto, prima donna.

Alle sue spalle, con un tempo di 53’11”, Ilaria Dal Magro (Atletica Lecco-Colombo), che aveva battuto la Bianchi giovedì sera sul chilometro in salita della Stramazzate. Terza piazza per Elena Soffia (Maratoneti Cassano Magnago), che ha preceduto Maria Cristina Guzzi (Atletica San Marco Busto Arsizio) e Giulia Merola (Almosthere ASD).

 

La classifica completa è visibile a questo link.

Le foto ufficiale di Arturo Barbieri sono visibili qui.

Infine altre foto di Simone Manenti sono visibili sulla pagina ufficiale del Grand Prix delle Montagne Varesine a questo link.

(Visited 83 times, 1 visits today)

Condividi
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares