IL VERDETTO LA MATEMATICA NEGA AI  BASCHI ALTRE SPERANZE NELLA CORSA SCUDETTO

Esker behintzat Euskal Herria...

 


Solo Batasuna F.C. ormai può raggiungere i Calzini in fuga      Malaga F.C. accorcia le distanze in classifica e ora spera addirittura nel 3° posto


Ormai ciò che è fatto è fatto, forse si può dare la colpa alla sfortuna, alla poca lealtà di avversari che spesso, troppo spesso hanno avvantaggiato la capolista permettendole di vincere parecchie partite a tavolino. Certo è mancato tantissimo Trezeguet per via dei vari infortuni stagionali, il che ha obbligato Euskal Herria a schierare una formazione priva di una prima punta in grado di dare maggior peso all'attacco, visto che i sostituti non hanno certo brillato. Lucarelli ha disputato una stagione degna dei peggiori attaccanti passati per il campionato italiano, quali Darko Pancev e simili, anche Zalayeta ha fatto meglio di lui, così' come ha fatto meglio di Marcelo Salas, anch'esso attaccante di scorta di Euskal Herria. A poco è valsa la strepitosa stagione di capitan Totti, che però è mancato in alcune partite fondamentali.

 CIVILI MANIFESTAZIONI DI PROTESTA DEI TIFOSI BASCHI

DOMANI IN EDICOLA

 

A termine partita i tifosi della Selekzioa sono scesi tra le strade di San Sebastian per una pacifica manifestazione che non ha causato alcun danno e alcun problema di ordine pubblico, come nella tradizione del pacifico popolo basco.

Malaga F.C. sfrutta il suo ottimo momento di forma e accorcia ulteriormente le distanze dalla 3a posizione grazie anche al suo bomber tedesco finalmente ristabilitosi da un infortunio

 

 

 

I 44 pagano per l'ennesima volta una panchina troppo corta e si arrendono senza lottare al proprio avversario di turno. La Gente Felice invece resta a secco di gol e rimpiange l'assenza del suo bomber principe Christian Vieri.

 

IO TRA I PALI, solo con la Gazzetta dell'Euskadi, al prezzo di 9euro e 99, la autobiografia di Sebastian Frey.

Il documento-verità in cui il portierone della selezione basca racconta le sue sensazioni tra i pali, mostrando finalmente al mondo le sofferenze, le pene, le tensioni provate da un portiere durante i 90 minuti di gioco.

Senza però tralasciare gli aspetti di vita privata, i gusti, i sogni di un uomo che mette i Village People al secondo posto nella sua vita solo dopo Arrigo Sacchi.