Tra ville e giardini: la settima edizione a Badr Jaafari e sara Speroni

Condividi
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    31
    Shares

Varese, 14 Giugno – Sono stati 299, una sola unità dalle 300 presenze, i runners competitivi scesi in strada per la settima edizione della Tra Ville e Giardini, la classica podistica che si snoda attraverso i parchi dellla città giardino. Agli iscritti FIDAL vanno aggiunti i 30 partecipanti nella 10km non competitiva e gli oltre  600 che hanno preso parte alla 6 km non competitiva

La gara competitiva ha visto sui gradini più alti del podio maschili e femminili l’israeliano Badr Jaafari (ASD Varese Atletica) e la varesina Sara Speroni (CUS Insubria).

La gara maschile a Badr Jaafari

Il portacolori della Varese Atletica ha percorso i quasi 9 km del percorso in 30’37”, con 10″ di vantaggio su Giuseppe Molteni (Atletica Desio, 30’47”). Più staccato il terzo arrivato, il biancazzurro Francesco Mascherpa (Atletica Azzurra Garbagnate, 32’04”).

Da segnalare la ottima prestazione di Ernest Nti Johnson (Runner Varese) che a causa di una mancata segnalazione sul percorso ha gettato al vento la possibilità di facile podio.

CLASSIFICA MASCHILE:

1 Jaafari Badr (Varese Atletica A.S.D.) 0:30:37
2 Molteni Giuseppe (Atletica Desio Asd) 0:30:47
3 Mascherpa Francesco (Azzurra Garbagnate M.Se) 0:32:04
4 Ponti Luca (Amatori Atl. Casorate S.) 0:33:22
5 Raimondi Matteo (A.S.D. Circuito Running) 0:34:27
6 Bonu Alessandro 0:35:07
7 Piccinelli Francesco (Atl. Verbano) 0:35:07
8 Stivanello Enrico (Road Runners Club Milano) 0:35:17
9 Negretto Paolo (Runners Valbossa-Azzate) 0:35:18
10 Oliverio Patrizio (Athlon Runners) 0:35:19

Sara Speroni la più veloce tra le donne

Nella classifica femminile Sara Speroni (CUS Insubria) chiude la sua prova in 37’46”, davanti a una Rosanna Urso (Atletica Arcisate, 38’10”) rimasta col colpo in canna per un percorso più corto del previsto. Terza piazza per la scalatrice Elisabetta Di Gregorio (Atletica Verbano, 39’57”).

CLASSIFICA FEMMINILE:
1 Speroni Sara (Cus Insubria) 0:37:46
2 Urso Rosanna (Atl. Arcisate) 0:38:10
3 Di Gregorio Elisabetta (Atl. Verbano) 0:39:57
4 Guzzi Maria Cristina (Atl. San Marco U.S. Acli) 0:40:04
5 Soffia Elena (G.S. Maratoneti Cassano M.Go) 0:41:01
5 Strozzi Loredana (Amatori Atl. Casorate) S. 0:42:00
6 Toscano Martina (N. Atl. Varese) 0:42:29
7 Fossa Emanuela (Amatori Atl. Casorate S.) 0:43:43
9 Scanziani Sofia (Road Runners Club Milano) 0:43:59
10 Uboldi Maria Laura (Team Otc Ssd Arl) 0:44:15

Una gara dalle finalità benefiche

Parte dei proventi della manifestazione saranno destinati a Villa Miralago, la comunità contro i disturbi alimentari con sede a Cuasso al Monte.

Anche questa è una chicca in più per una delle manifestazioni podistiche più affascinanti del nostro territorio, organizzata dall’associazione sportiva ADS Runner Varese con il patrocinio del Comune di Varese. Anche quest’anno come sempre si è rinnovata la collaborazione col Fai e la camera di Commercio di Varese, che hanno permesso il passaggio da villa Panza e da ville Ponti oltre che da Villa Mylius e dai Giardini Estensi, luoghi del cuore della nostra provincia.

Una tiratina d’orecchie

Tiratina d’orecchie per alcuni problemi verificatisi sul percorso di gara. La gara FIDAL era segnalata da 10,6 km ed invece gli atleti si sono ritrovati con un percorso più breve di ben 1700 metri, cosa che cambia notevolmente la gestione gara soprattutto per chi aveva risparmiato le forze sui tratti di salita per tentare un attacco nel finale più veloce. Come già accennato in precedenza un errore di segnalazione da parte dei volontari è costato quasi certamente il podio ad uno degli atleti più in forma del panorama varesino.

 

Il servizio fotografico della manifestazione, a cura del solito impeccabile Arturo Barbieri, è disponibile al seguente link: Podisti.net

 

 

(Visited 104 times, 1 visits today)

Condividi
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    31
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.