Giro del Varesotto 2018: alla In gir par Besnà domina ancora Soffientini

Condividi
  • 19
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    19
    Shares

Besnate, 31 Maggio – Storica tappa d’apertura del Giro del Varesotto, la tappa di Besnate (32ª In gir par Besnà), arriva quest’anno a motori già rodati per i podisti nostrani. La serata è calda, e il cielo tiene dopo la sfuriata della serata precedente, mostrando benevolenza per la kermesse varesina che fin’ora ha sempre evitato l’ira di Giove pluvio in un periodo non certo positivo metereologicamente parlando.

La gara organizzata dal GS Prealpino si concede un piccolo restyling per questa edizione, e per sfruttare la location al fianco della palestra comunale viene retrocessa la consueta partenza solitamente posta in prossimità del Campo Sportivo, dove quest’anno viene posto il traguardo volante Crazy Pub.

Solita apertura di danze delegata ai bambini del minigiro, sudddivisi nelle varie batterie in base alle fasce d’età, prima dell’arrivo all’ombra del gonfiabile di partenza dei 700 master capitanati dalle maglie rosa Andrea Soffientini e Marta Latino.

andrea soffientini besnate 2018Ai nastri di partenza si registra l’assenza del triatleta Andrea Secchiero, secondo in graduatoria generale, che abbandona così il Giro del Varesotto lasciando il leader Soffientini sempre più vicino alla vittoria finale. Per l’atleta dell’Azzurra Garbagnate quindi la serata sarà più una corsa in solitaria contro il tempo per mettere la spunta anche sul record del percorso di Besnate dopo aver già ottenuto quelli nelle due precedenti tappe.

Allo sparo del giudice il più pimpante è Diego Giacomini (Amatori Atletica Casorate) che seppur proveniente dalla terza fila si inserisce nella lotta per il traguardo volante transitando per primo dinnanzi allo stendardo del Crazy Pub e accaparrandosi il bonus di tempo di 10″. Seguono a ruota la maglia rosa e Augusto Schirosi (Atletica San Marco).

podio femminile besnate 2018Da qui in poi sarà gara solitaria per il leader del circuito, che dimostra di non risentire della tappa muscolare di due giorni prima a Castelletto, concludendo il percorso di 5 km in 15’17”. Alle spalle del portacolori dell’Azzurra Garbagnate si succedono Mattia Ferrari (Atletica Trento), Marco Brambilla (Atletica Casorate), Andrea Erario (Atletica Casorate) e Fabio Caldiroli (Calcestruzzi Corradini Excels).

Conferma in maglia rosa anche per la leader femminile Marta Latino (Amatori Atletica Casorate) che conclude in prima posizione anche la In gir par Besnà in 18’29”, con 19″ di vantaggio su Rosanna Urso (Athlon Runners) che stavolta precede la seconda donna della generale, Valentina Dameno (Atletica Ovest Ticino), recuperandole 8″ in classifica. A seguire Cecilia Curti (Cus Pro Patria) e Stefania Pulici (GS Zeloforamagno).

Le foto dell’evento di Arturo Barbieri (da cui sono tratte quelle dell’articolo) sono disponibili su Podisti.net

Su Endu invece potete trovare le classifiche della in Gir par Besnà

(Visited 72 times, 1 visits today)

Condividi
  • 19
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    19
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.